il contesto scientifico

Le competenze tecniche relative a problematiche di ricerca operativa rappresentano la vera forza competitiva di EasyStaff, che collabora da sempre con docenti e ricercatori universitari con esperienza in materia, in particolare, di pianificazione delle risorse umane.

Grazie a queste collaborazioni, EasyStaff ha potuto trasferire a casi reali di utilizzo le tecniche e le conoscenze sviluppate dal gruppo di ricerca del Dipartimento di Ingegneria Elettrica, Gestionale e Meccanica (DIEGM) dell'Università di Udine.


Lo strumento di base dei prodotti EasyStaff è, infatti, il pacchetto software EasyLocal++ (Di Gaspero & Schaerf, 2003), ingegnerizzato dal gruppo di ricerca Scheduling and Timetabling Group (SaTT), e che racchiude tutte le tecniche di ottimizzazione appartenenti al paradigma noto come ricerca locale. EasyLocal++ è un framework orientato agli oggetti che permette lo sviluppo, il debugging e l'analisi di applicazioni di schedulazione e pianificazione di attività produttive.

EasyStaff ha contribuito attivamente allo sviluppo e al perfezionamento degli algoritmi, anche grazie all'analisi dei casi reali che ha dovuto affrontare nel momento in cui si è affacciata sul mercato dei prodotti gestionali software. Il personale di EasyStaff ha anche partecipato alla stesura dell'elaborato "Benchmarking curriculum-based course timetabling: formulations, data formats, instances, validation, visualization, and results", accettato alla conferenza internazionale di riferimento sui problemi di generazione dell'orario delle lezioni in ambito universitario (PATAT 2008).

Le tecniche di EasyLocal++ sono basate sull'idea di navigare lo spazio di ricerca muovendosi iterativamente da una soluzione a uno dei suoi "vicini" (neighbors), che sono ottenuti applicando una modifica locale alla soluzione corrente.


L'utilizzo delle tecniche algoritmiche costituisce l'elemento distintivo di EasyStaff, e consente la riduzione drastica dei tempi di soluzione rispetto alle tecniche esaustive proposte nella letteratura scientifica. Con la ricerca locale si possono ricavare delle soluzioni, valide ed applicabili, in modo del tutto automatico e soprattutto in tempi ragionevoli, nell'ordine dei secondi o di pochi minuti per problemi di media dimensione.

Nei problemi di organizzazione dei turni di lavoro, la qualità di una soluzione ottimizzata può ad esempio permettere la riduzione del lavoro straordinario, l'utilizzo di un numero inferiore di persone impiegate in una determinata mansione oppure può evitare conflitti legati alla non equa distribuzione dei turni particolarmente disagiati (notturni o festivi).